17 Giugno 2024

malnutrizione

Definizione di malnutrizione
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la malnutrizione come ‘lo squilibrio cellulare tra apporto di nutrienti e di energia e la quantità di questi necessaria al corpo per garantire la crescita, la manutenzione, e le funzioni specifiche dell’organismo.

Essenzialmente, la malnutrizione si verifica quando il corpo non riceve abbastanza energia o nutrienti essenziali come proteine, vitamine, minerali o altre sostanze nutrienti necessarie per mantenere i tessuti sani e la funzione d’organo. La condizione non si limita solo alle persone evidentemente denutrite, infatti ne possono soffrire anche le persone in sovrappeso e obese. Tuttavia, in questo articolo, il termine si riferisce specificamente a coloro che sono malnutriti a causa della scarsa nutrizione.

La Malnutrizione dipende dal fatto che non vengono consumati alimenti o assunte sostanze nutritive o essenziali necessarie alle esigenze del corpo, oppure può essere dovuta al fatto che il corpo espelle questi nutrienti più rapidamente di quanto essi possono essere sostituiti. Le perdite di nutrienti possono essere accelerate da una vasta gamma di condizioni tra cui diarrea, grave disfunzione intestinale, ustioni, sudorazione eccessiva, grave sanguinamento (emorragia), o una funzione renale compromessa. Allo stesso modo, l’assunzione di nutrienti può essere limitata a causa di malattie, dieta eccessiva, lesioni gravi, l’ospedalizzazione prolungata, o abuso di sostanze come alcool o droghe. Si possono sviluppare diversi disturbi a seconda di quali sostanze nutritive sono carenti o consumate in eccesso, ma alcuni sintomi generali comprendono affaticamento, vertigini e perdita di peso non intenzionale.

Un problema mondiale
L’OMS definisce la malnutrizione nel denutrito, come la più grave minaccia per la salute pubblica mondiale.

E ‘di gran lunga la principale causa di mortalità infantile, con sei milioni di bambini che muoiono di fame ogni anno. Una ridotta crescita intra-uterina e la nascita sottopeso causano 2,2 milioni di morti infantili all’anno, mentre un allattamento insufficiente o assente è responsabile per altri 1,4 milioni di morti. Le carenze di nutrienti, come la mancanza di vitamina A o di zinco, rappresentano ancora la causa di un altro milione di decessi infantili. La carenza di ferro è la carenza nutrizionale più comune nei bambini di tutto il mondo. Si stima che quasi il 50% di tutti i bambini in età prescolare sono anemici, soprattutto a causa di carenza di ferro.
Paragonando bambini con un adeguato apporto di alimenti, la malnutrizione cresce in presenza di peggiori condizioni di salute e di un livello di istruzione più basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.