17 Giugno 2024
l Dipartimento è una modalità di organizzazione interna dell’azienda sanitaria. La definizione di Dipartimento è tracciata da Elio Guzzanti, attuale Commissario ad acta per la sanità della Regione Lazio, già Ministro della Sanità e unanimemente considerato il “padre” del Dipartimento nel nostro SSN.

C’osé il Dipartimento?

Il Dipartimento è una modalità di organizzazione interna dell’azienda sanitaria.
La definizione di Dipartimento è tracciata da Elio Guzzanti, attuale Commissario ad acta per la sanità della Regione Lazio, già Ministro della Sanità e unanimemente considerato il “padre” del Dipartimento nel nostro SSN.

Secondo il Ministero della salute il Dipartimento è una organizzazione integrata di unità operative omogenee, affini o complementari, ciascuna con obiettivi specifici, ma che concorrono al perseguimento di comuni obiettivi di salute

Come si articola il dipartimento?

Il Dipartimento si articola al suo interno in strutture organizzative, semplici e complesse, che perseguono finalità comuni, risultando quindi tra loro interdipendenti, pur mantenendo la propria autonomia e responsabilità professionale nell’ambito di un unico modello organizzativo e gestionale.

In dipendenza della diversa modalità di esplicazione delle proprie attività, i Dipartimenti si distinguono in:

Dipartimenti strutturali;

Dipartimenti funzionali.

In particolare:

–   i Dipartimenti strutturali rappresentano le strutture il cui obiettivo principale è l’uso efficiente/ottimale delle risorse, con autorità sovraordinata rispetto alle unità operative o servizi che la compongono;

–   i Dipartimenti funzionali coinvolgono “orizzontalmente” le unità operative ed hanno come finalità principale e diretta l’ottimizzazione delle procedure operative destinate al raggiungimento di un obiettivo ovvero delle pratiche assistenziali destinate a categorie di pazienti o a quadri clinici specifici ed altresì servono a massimizzare l’efficacia e la qualità della prestazione.

In relazione alla tipologia di attività, i Dipartimenti si possono distinguere in:

Il Dipartimento, nello svolgimento delle funzioni proprie del suo specifico ambito di attività, si propone di conseguire i seguenti obiettivi:

– la convergenza di competenza ed esperienza;

– l’interdisciplinarietà;

– la garanzia di continuità delle prestazioni prevenendo ridondanze di tempi e/o procedure inutili;

– l’accorpamento secondo criteri di efficienza ed efficacia pratica.

Le funzioni dei Dipartimenti, sia Amministrativi sia Sanitari, comprendono, in particolare, la definizione di progetti e programmi, l’individuazione di obiettivi prioritari, l’allocazione di risorse e di mezzi.

Ogni Dipartimento si doterà di un proprio regolamento di funzionamento nel quale dovrà esplicitare sinteticamente i seguenti elementi:

– la definizione del Dipartimento, le sue competenze distintive e la descrizione delle relazioni e delle interfacce organizzative all’interno del sistema-azienda;

– le funzioni svolte dal Direttore del Dipartimento;

– la specifica delle funzioni assegnate e degli obiettivi da raggiungere;

– le caratteristiche fondamentali degli organi del Dipartimento, in particolare del Comitato di Dipartimento, del quale devono essere specificati la composizione, le funzioni e le responsabilità, le modalità di nomina e revoca dei componenti, le principali modalità di funzionamento.

 

Linee guida sul dipartimento

La “Proposta di linee guida per l’applicazione del modello dipartimentale nelle strutture ospedaliere” dell’ASSR – Agenzia servizi sanitari regionale – nel 1996 riprende la definizione di Guzzanti, per cui: “il dipartimento è costituito dalle unità operative omogenee, affini o complementari, che perseguono comuni finalità e sono quindi tra loto interdipendenti, pur mantenendo la propria autonomia e responsabilità professionali. Le unità operative costituenti il dipartimento sono aggregate in una specifica tipologia organizzativa e gestionale, volta a dare risposte unitarie, tempestive, razionali e complete rispetto ai compiti assegnati e a tal fine adottano regole condivise di comportamento assistenziale, didattico, di ricerca, etico, medico-legale ed economico”.

Per saperne di più sul Dipartimento, le sue caratteristiche e la normativa di riferimento, leggi il documento del Ministero della Salute, DG Programmazione sanitaria, livelli essenziali di assistenza e prinicipi etici di sistema
Il Dipartimento universoss
Salute mentale
È il sistema integrato di strutture, presidi, operatori, che nell’ambito della ASL programma, promuove, attiva, coordina e verifica le attività di prevenzione, cura, riabilitazione e reinserimento sociale a favore degli utenti dell’età adulta con disturbo mentale.
Prevenzione
Il Dipartimento di Prevenzione è lo strumento operativo attraverso il quale garantire la salute collettiva. In coerenza con quanto previsto dal decreto legislativo n.229 del 1999, le attività del Dipartimento sono integrate con quelle delle strutture della ASL, in particolare del Distretto.
Acquisti servizi sanitari
Il Dipartimento funzionale Acquisti Servizi Sanitari ( DASS) è l’aggregazione di due strutture complesse – il Servizio Assistenza Territoriale (SAT), il Servizio Assistenza Ospedaliera (SAO) e di una Struttura Semplice Dipartimentale “Funzioni connesse alle autorizzazioni e accreditamento Erogatori Sanitari e Socio Sanitari”
Farmaco
Il Dipartimento del Farmaco ha il compito di garantire un costante monitoraggio dell’andamento delle attività poste in essere dall’azienda per la razionalizzazione della spesa farmaceutica, sia ospedaliera che territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.