17 Giugno 2024

La Legge 180/78 

La Legge 180/1978, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica del 16 maggio 1978 n. 133, disciplina gli accertamenti e trattamenti sanitari volontari e obbligatori.

Consta di 11 articoli.

L’articolo 1, dopo aver premesso che “gli accertamenti e i trattamenti sanitari sono volontari”, aggiunge che in determinate circostanze gli anzidetti DIVENTANO OBBLIGATORI.

Una cosa importante da sottolineare è che, anche in presenza della OBBLIGATORIETA’, vanno preservati (cioè tutelati) la dignità della persona e i diritti civili e politici garantiti dalla Costituzione.

 LA LEGGE 883/78

Per quanto riguarda la Legge 833/1978 possiamo dire che, con i suoi 83 articoli, ha istituito e disciplinato il Servizio sanitario nazionale.

E’ stata firmata il 23 dicembre del ’78 dall’allora Presidente della Repubblica SANDRO PERTINI che dichiarò alla stampa: “IN MATERIA DI DIRITTO ALLA SALUTE, LA LEGGE 833/78 SI PONE IN MANIERA EVIDENTE COME BALUARDO IMPRESCINDIBILE PER L’ATTUAZIONE DEL DETTATO COSTITUZIONALE”.

COSA DICE LA LEGGE 833/78

Dopo aver ribadito la peculiarità della TUTELA DELLA SALUTE quale fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, la Legge 883/1978 definisce gli aspetti salienti legati al funzionamento del Servizio sanitario nazionale.

Per esempio, dispone che esso è costituito dal complesso delle funzioni, delle strutture, dei servizi e delle attività destinati alla promozione, al mantenimento ed al recupero della salute fisica e psichica di tutta la popolazione senza distinzione di condizioni individuali o sociali e secondo modalita’ che assicurino l’eguaglianza dei cittadini nei confronti del Servizio.

A mio avviso questo “proposito” viene CONTRASTATO dalla istituzione in tutte le regioni italiane di “ticket sanitari”, cioè dalla necessità per il cittadino ammalato di corrispondere una somma X per poter usufruire delle relative prestazioni (ad esempio, i 25 euro necessari per accedere al Pronto Soccorso con codice bianco).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.