17 Giugno 2024
ome effettuare la registrazione della propria farmacia o parafarmacia nell’elenco degli esercizi commerciali autorizzati alla vendita online di medicinali senza obbligo di prescrizione ed ottenere il logo identificativo.

Ordinare farmaci online ora si può

Come effettuare la registrazione della propria farmacia o parafarmacia nell’elenco degli esercizi commerciali autorizzati alla vendita online di medicinali senza obbligo di prescrizione ed ottenere il logo identificativo.

Con il decreto del Ministero della Salute del 6 luglio 2015 è stata recepita la direttiva dell’Unione Europea 2011/62/UE, consentendo la vendita online di farmaci da banco, ovvero quelli che non necessitano di prescrizione medica, a patto che il sito sia di una farmacia o parafarmacia già autorizzata alla vendita sul territorio in Italia.

La corretta individuazione delle farmacie e le parafarmacie autorizzate il Ministero avviene grazie ad un logo identificativo, che deve essere richiesto al Ministero della Salute, che provvederà altresì a registrare l’esercizio commerciale autorizzato alla vendita online di medicinali senza obbligo di prescrizione nell’apposito elenco visibile sul sito istituzionale. Il link a tale lista dovrà essere reso ben visibile, insieme al logo identificativo, da parte delle farmacie e parafarmacie che intendano vendere medicinali e farmaci online.

Procedura dei farmaci online

I venditori online di farmaci e medicinali che non richiedano la prescrizione medica devono:

  • richiedere l’autorizzazione a fornire medicinali a distanza al pubblico alla Regione, o alla Provincia autonoma, o alle altre autorità competenti;
  • richiedere la registrazione nell’elenco degli esercizi autorizzati alla vendita online dei medicinali senza obbligo di prescrizione;
  • contestualmente al precedente passaggio, richiedere il rilascio da parte del Ministero del logo identificativo nazionale da apporre sulle pagine del sito internet attraverso le quali si effettua la vendita.          

Decreto dei farmaci online

Il decreto del Ministero della Salute del 6 luglio 2015, che ha recepito una direttiva dell’Unione Europea 2011/62/UE e che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 19/2016, ha dato il via libera alla vendita online di farmaci da banco, ovvero quelli che non necessitano di prescrizione medica, a patto che il sito sia di una farmacia o parafarmaciagià autorizzata alla vendita sul territorio in Italia. Per la corretta individuazione delle farmacie e le parafarmacie autorizzate il Ministero ha previsto all’apposizione di un logo identificativo. È quanto prevede il provvedimento approvato il 14 febbraio dal Consiglio dei Ministri.

  • Bollino di qualità

    Si tratta di una sorta di “bollino di qualità” rilasciato dallo stesso Ministero della Salute e allegato al decreto. Grazie a questo logo gli utenti potranno riconoscere facilmente i siti web autorizzati, i quali dovranno inoltre rendere ben visibile un link alla pagina del sito del Ministero contenente la lista degli enti autorizzati alla vendita di farmaci online.

    Grazie a questi due accorgimenti si dovrebbe riuscire ad evitare l’ingresso di farmaci falsi nella catena di distribuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.