17 Giugno 2024
l fenomeno dei capelli bianchi in tricologia è definito canizie: termine che fa riferimento al processo di incanutimento della chioma del cuoio capelluto.Il gene responsabile della canizie si chiama gene irf4, è responsabile dell’ingrigimento dei capelli sia in tarda che in giovane età.

l fenomeno dei capelli bianchi

Il fenomeno dei capelli bianchi in tricologia è definito canizie: termine che fa riferimento al processo di incanutimento della chioma del cuoio capelluto.

I capelli diventano bianchi (canuti) per un naturale processo biologico di invecchiamento delle cellule preposte alla colorazione dei capelli: i melanociti.

Mediamente i primi capelli bianchi spuntano intorno ai 35/40 anni per le donne e 30/35 per gli uomini.

Si parla di canizie precoce solo quando il processo inizia molto prima, intorno ai 20/25 anni, o quando, pur cominciando in età appropriata, progredisce a un ritmo accelerato.

Caduta e capelli bianchi

Esistono, inoltre, casi di persone a cui cadono i capelli in seguito a un forte shock psicologico e al ciclo di ricrescita seguente ricrescono capelli bianchi. È abbastanza noto che lo stress, così come debilita fisicamente, rende i capelli più deboli e vulnerabili.
Va tenuto presente che ci sono varie malattie che provocano canizie anche in soggetti giovani, tra queste: l’anemia perniciosa, alcuni disturbi della tiroide e la vitiligine.

capelli bianchi

La genetica dei capelli  bianchi

Una scoperta decisiva in materia arriva da uno studio coordinato dall’University College London presentato sulle pagine di Nature Communications.

Il gene responsabile della canizie si chiama gene irf4, è responsabile dell’ingrigimento dei capelli sia in tarda che in giovane età.

La ricerca ha anche dato nomi scientifici a fenomeni che tutti avevamo già osservato, come il fatto che le persone di origine africana e asiatica tendono in tarda età ad avere meno capelli bianchi.

Il professor Andrés Ruiz-Linares, UCL Biosciences, che ha condotto lo studio, ha detto: “Abbiamo trovato la prima associazione genetica per ingrigimento dei capelli, che potrebbe fornire un buon modello per comprendere aspetti della biologia di invecchiamento umano. La comprensione del meccanismo dell’associazione del gene IRF4 ingrigimento potrebbe anche essere rilevanti per lo sviluppo di metodi per ritardare ingrigimento dei capelli.

lo stress e i capelli bianchi

capelli bianchi capelli bianchi capelli bianchi

È proprio vero che lo stress fa venire i capelli bianchi.

A ripeterlo è un nuovo studio pubblicato su Nature Medicine da alcuni ricercatori della New York University, che individua nella perdita di cellule staminali del follicolo pilifero causata dallo stress la responsabilità principale della comparsa dei capelli bianchi.

Ricerche Americane sui capelli bianchi

I ricercatori americani hanno scoperto un recettore coinvolto nella migrazione delle staminali del follicolo, chiamato Mc1r, il quale stimola l’allontanamento dei melanociti dal follicolo in una situazione di stress psico-fisico: “gli ormoni dello stress potrebbero rendere eccessiva questa migrazione e alla fine i capelli bianchi potrebbero essere l’effetto dell’esaurimento di melanociti staminali del follicolo”, ha spiegato Rick Sturm, uno degli autori dello studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.