17 Giugno 2024
Il carcinoma polmonare costituisce una patologia gravata ancora da elevata mortalità, nonostante la terapia convenzionale. Oggi è possibile identificare molecole, come il recettore per il fattore di crescita epidermico, coinvolte nelle più precoci alterazioni molecolari della cancerogenesi. Viene illustrato il ruolo che molecole capaci di bloccare questi recettori possono avere nel trattamento.

Il carcinoma polmonare

Il carcinoma polmonare costituisce una patologia gravata ancora da elevata mortalità, nonostante la terapia convenzionale.

Oggi è possibile identificare molecole, come il recettore per il fattore di crescita epidermico, coinvolte nelle più precoci alterazioni molecolari della cancerogenesi. Viene illustrato il ruolo che molecole capaci di bloccare questi recettori possono avere nel trattamento.

carcinoma polmonare

Dal punto di vista isto-patologico il carcinoma del polmone può essere classificato in carcinoma a piccole cellule ed in carcinoma non a piccole cellule.

I sintomi del carcinoma polmonare

I sintomi più comuni sono tosse, dispnea, emottisi, sintomi sistemici come calo ponderale ed anoressia. I pazienti ad alto rischio che presentano dei sintomi sospetti devono essere sottoposti ad una radiografia del torace.

Nei casi in cui non viene identificata una probabile diagnosi alternativa il paziente va sottoposto ad una tomografia computerizzata e possibilmente ad una tomografia con emissione di positroni. In presenza di un forte sospetto di carcinoma del polmone il paziente deve essere sottoposto ad un’accurata valutazione diagnostica.

Tale valutazione comprende 3 tappe simultanee (diagnosi tissutale, stadiazione, valutazione funzionale); i risultati ottenuti determinano la scelta del trattamento e la prognosi.

Una regola generale prevede l’utilizzazione del metodo meno invasivo possibile. La valutazione diagnostica ed il trattamento del paziente presuppongono l’intervento di una squadra di specialisti, comprendenti pneumologo, oncologo medico, radioterapista, anatomo-patologo, radiologo e chirurgo toracico.

carcinoma polmonare universoss
carcinoma polmonare

Campioni bioptici dei carcinomi non a piccole cellule vanno esaminati alla ricerca di diverse mutazioni che, quando sono presenti, consentono un trattamento con nuove terapie molecolari mirate. Il medico di base deve essere costantemente coinvolto nel trattamento del paziente, e deve assicurare che i desideri del paziente e dei familiari siano tenuti nella giusta considerazione; nei casi in cui è necessario il medico di base deve inoltre coordinare le cure terminali.

Un trattamento palliativo precoce migliora la qualità di vita del paziente e può prolungarne la sopravvivenza. L’attenzione del medico di base si deve focalizzare sul riconoscimento precoce del carcinoma del polmone, nonché sulla prevenzione della neoplasia; a tale proposito, in occasione di qualsiasi visita il medico deve consigliare l’interruzione del fumo.

La Preventive Services Task Force degli Stati Uniti consiglia, nei soggetti ad alto rischio, lo screening del carcinoma del polmone mediante tomografia computerizzata a basse dosi

Fattori di rischio del carcinoma polmonare

carcinoma polmonare universoss
carcinoma polmonare

L’uso di tabacco è responsabile di una percentuale compresa tra 80% e 90% di tutti i casi di carcinoma del polmone.

Un significativo fattore di rischio è costituito anche dal fumo passivo; in questo caso un’età più bassa al momento dell’esposizione è associata al rischio più elevato.

I fattori di rischio sono tipicamente durata- e dose-dipendenti, e molti carcinogeni esercitano un’azione sinergica quando sono presenti in associazione al fumo di tabacco.

La presenza di arsenico nell’acqua del rubinetto, ad esempio, risulta associata al carcinoma del polmone quando agisce in combinazione con il fumo di tabacco.

Si stima che il radon, gas radioattivo presente naturalmente in alcune abitazioni, sia responsabile di 21.000 casi di carcinoma del polmone all’anno.

Qualsiasi abitazione può presentare livelli elevati di radon, e negli Stati Uniti i livelli più elevati vengono descritti negli stati settentrionali e del Midwest.

Il rischio di sviluppare un carcinoma del polmone può essere calcolato utilizzato un metodo di convalidata efficacia disponibile online al sito http://www.diseaseriskindex.harvard.edu/update/index.htm. Ez

1 thought on “Carcinoma polmonare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.