17 Giugno 2024

Tetraplegia : una delle forme più gravi e complesse di paralisi che possono colpire il corpo umano.

Provoca la parziale o completa perdita del movimento volontario a causa della incapacità di controllo di uno o più muscoli.  In base alla gravità del trauma subìto può coinvolgere in maniera permanente l’articolazione di tutti e quattro gli arti del nostro corpo.

Volendo semplificare e rendere più chiare le conseguenze che derivano da traumi subiti dalle prime sette vertebre, possiamo dire che:

tetraplegia

  • La lesione che colpisce le vertebre C1 e C2 è il trauma più grave che in genere provoca la morte o la dipendenza da ventilatore meccanico.
  • La lesione che dovesse colpire la vertebra C3 in genere provoca oltre alla probabile paralisi del tronco, la perdita della funzionalità del diaframma.
  • La lesione che dovesse colpire la vertebra C4,  può provocare la perdita della funzionalità delle spalle e del bicipite brachiale e difficoltà nella respirazione.
  • Un trauma alla vertebra C5 può provocare oltre alla probabile paralisi del tronco, l’incapacità del movimento dei bicipiti, delle spalle, dei polsi e delle mani.
  • Una lesione alla vertebra C6 può provocare, oltre alla perdita completa del movimento delle mani anche i movimenti del polso, la paralisi del tronco e degli arti inferiori.
  • Il trauma alla vertebra C7, generalmente provoca ,oltre alla possibile paralisi del tronco,  una limitazione al movimento degli arti superiori impedendo anche l’articolazione di mani e dita.

tetraplegia

Come si presenta la tetraplegia 

Può essere provocata da apoplessia grave, compressione del midollo spinale nella porzione cervicale alta, neuropatia diabetica, neuropatia associata a neoplasia.
La tetraplegia assume forme differenti a seconda della localizzazione delle lesioni nervose, che possono essere centrali, situate in profondità nel midollo spinale, oppure periferiche, nei nervi o subito prima della fuoriuscita dei nervi dal midollo.

Come si cura la tetraplegia

Non esiste cura. Si devono utilizzare tutti i mezzi che consentono la protezione di un ammalato assolutamente incapace di sopravvivere da solo.

1 thought on “tetraplegia : una delle forme più gravi e complesse di paralisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.