17 Giugno 2024
Scopri cos'è l'OSS-FC (OSS con formazione complementare), una figura professionale in crescita nel settore sanitario e socio-sanitario, e quali sono le sue competenze e le opportunità di carriera.

 

OSS con formazione complementare: una figura professionale in crescita

L’operatore socio-sanitario (OSS) è una figura professionale che svolge attività di assistenza e cura delle persone in situazioni di bisogno, sia in ambito sanitario che socio-assistenziale. L’OSS collabora con i professionisti sanitari e socio-sanitari, seguendo le indicazioni e le direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica.

OSS con formazione complementare

Per diventare OSS è necessario frequentare un corso di formazione di 1000 ore, di cui 450 di tirocinio, e superare un esame finale che rilascia un attestato di qualifica. A differenza di altre figure professionali sanitarie, la formazione continua per gli OSS non è obbligatoria per legge, ma è prevista da alcuni accordi regionali o provinciali. Inoltre, il numero di ore di formazione continua varia a seconda delle Regioni e delle Province autonome, e non è sempre chiamato ECM (Educazione Continua in Medicina). Per esempio, secondo i risultati della mia ricerca, in Sardegna la formazione continua per gli OSS è di 15 ore annuali e si chiama FAD (Formazione a Distanza), mentre in Lombardia è di 25 ore annuali e si chiama ECP (Educazione Continua Professionale).

Tuttavia, per far fronte alle crescenti esigenze di assistenza sanitaria nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie, pubbliche e private, le Regioni e le Province autonome possono organizzare dei moduli di formazione complementare in assistenza sanitaria, per un numero di ore non inferiore a 300, di cui la metà di tirocinio, riservati agli OSS in possesso dell’attestato di qualifica o di un titolo equipollente.

Gli OSS che hanno seguito con profitto il modulo di formazione complementare e hanno superato l’esame teorico-pratico finale, ricevono uno specifico attestato di “Operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria” (OSS-FC), che consente loro di collaborare con l’infermiere o con l’ostetrica e di svolgere alcune attività assistenziali in base all’organizzazione dell’unità funzionale di appartenenza e conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica o sotto la sua supervisione.

OSS con formazione complementare

L’OSS-FC, oltre a svolgere le competenze professionali del proprio profilo, coadiuva l’infermiere o l’ostetrica, in particolare nello svolgimento delle seguenti attività:

– somministrazione di farmaci per via orale, rettale, cutanea, oftalmica, auricolare, nasale, inalatoria, secondo le prescrizioni mediche e le modalità definite dal responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica;
– misurazione della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca, della frequenza respiratoria, della temperatura corporea, della glicemia capillare, secondo le modalità definite dal responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica;
– prelievo di sangue capillare per esami di laboratorio, secondo le modalità definite dal responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica;
– applicazione e rimozione di bendaggi e medicazioni semplici, secondo le modalità definite dal responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica;
– assistenza all’infermiere o all’ostetrica nella preparazione e nella somministrazione di farmaci per via parenterale, secondo le modalità definite dal responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica;
– assistenza all’infermiere o all’ostetrica nella esecuzione di procedure invasive e non invasive, secondo le modalità definite dal responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica.

L’OSS-FC è una figura professionale in crescita, che richiede una maggiore specializzazione e competenza, ma che offre anche maggiori opportunità di inserimento e di carriera nel settore sanitario e socio-sanitario. Per diventare OSS-FC è necessario seguire i corsi di formazione complementare organizzati dalle Regioni e dalle Province autonome, che possono variare in base alle esigenze territoriali e alle normative vigenti. Per conoscere i requisiti, i contenuti e le modalità dei corsi di formazione complementare, è possibile consultare i siti web delle Regioni e delle Province autonome o rivolgersi ai centri di formazione accreditati.

In questo articolo ti ho presentato la figura professionale dell’OSS-FC, una specializzazione dell’operatore socio-sanitario che offre maggiori competenze e opportunità di carriera nel settore sanitario e socio-sanitario. Ti ho spiegato cos’è l’OSS-FC, quali sono le sue attività, come diventarlo e quali sono i vantaggi di questa qualifica. Spero di averti fornito delle informazioni utili e interessanti, e di averti fatto conoscere meglio questa professione in crescita.

Se vuoi approfondire l’argomento OSS con formazione complementare, ti invito a visitare il mio sito web, dove troverai altri articoli, corsi, e-book e consulenze dedicate a questa e ad altre figure professionali sanitarie e socio-sanitarie. Ti aspetto!

Grazie per aver letto il mio articolo e a presto!

 

 

Altri articoli

Gravidanza i 9 mesi

Cosa sono gli studi clinici randomizzati?

Cos’è l’epilessia? Rimedi


1 thought on “OSS con formazione complementare: una figura professionale in crescita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.